BASTA CON LE FUGHE DI GAS

Print Friendly, PDF & Email

Basta con le fughe di gas e le morti senza un perché

Fughe di gas negli alloggi: i morti innocenti

Quante volte sentiamo al telegiornale notizie di esplosioni in appartamenti, esplosioni che provocano morti e feriti e che vedono il crollo di edifici di più piani. Non si tratta certo di terrorismo, ma di eventi che sono dovuti alle fughe di gas o al malfunzionamento delle caldaie. Il metano, il combustibile più utilizzato nelle nostre case per il riscaldamento e la cottura dei cibi, ha infatti un alto potere esplodente se viene in contatto con una sola scintilla e ben lo sapevano, e lo sanno ancora oggi, i minatori che conoscono il potere distruttivo del grisù. Se opportunamente trattato, se gli impianti vengono regolarmente sottoposti a manutenzione e se i cittadini prestano la dovuta attenzione alle eventuali fughe, il metano rimane un combustibile sicuro e poco inquinante, ma purtroppo le distrazioni, la mancata manutenzione o la scarsità di risorse finanziarie per provvedere a rinnovare impianti obsoleti, lo rendono spesso portatore di morte e di ingenti danni.

Strada14.it e una nuova idea per rendere più sicure le nostre case

Pompe di calore, scaldabagni e fornelli elettrici si dimostrano certamente più sicuri e oggi hanno raggiunto rendimenti elevatissimi, la nostra proposta è dunque quella di sostituirli agli attuali impianti, mentre il metano dovrebbe essere utilizzato per creare centrali elettriche sparse sul territorio. La sostituzione comporta spese ingenti spese e lo Stato dovrebbe agevolarla non ricorrendo alle detrazioni fiscali, prassi oggi molto usata come incentivo, ma consegnando a coloro che facciano richiesta di passare agli impianti elettrici, un kit con tutto il materiale necessario, lasciando ai proprietari l’onere di sostenere le spese di installazione. Naturalmente la priorità dovrebbe essere accordata a chi usufruisce di impianti vecchi o non in regola. Con tale metodica in breve tempo sarebbe possibile raggiungere un alto numero di passaggi dal metano all’elettricità, mentre i costi per lo Stato non sarebbero esagerati in quanto, acquistando all’ingrosso migliaia di apparecchi, realizzerebbe un risparmio notevole sui costi, senza contare che ciò potrebbe portare a un aumento dell’occupazione nelle aziende del settore.

04/08/2016
0.00