FAQ

Print Friendly

1 – Che cos’è Strada14.it?

E’ un movimento politico che si auto organizza partendo dal territorio.

2 – Come posso creare un distretto?

Basta autoproclamarsi Presidente Onorario e registrare oltre 20 iscritti, superato tale quota il presidente del Distretto verrà eletto democraticamente.

3 – Cos’è il protocollo?

È un registro sul quale vengono iscritti i nomi di tutti i registrati che si dichiarano disposti a farsi eleggere alle cariche indicate dagli stessi protocolli. Gli iscritti al protocollo prendono il nome di eleggibili.

4 – Quando si elegge il Presidente effettivo?

Quando il distretto ha raggiunto il numero di 20 aderenti.

5 – Perché si chiama distretto?

Perché opera in un territorio identificato dal CAP e, qualora, su uno stesso CAP vi siano più distretti, devono avere un numero minimo di 30 aderenti per non essere accorpati. I registrati devono stampare i volantini dal sito Strada14.it e diffonderli nelle zone CAP confinanti sprovviste di Distretti e collaborare con gli abitanti per costituirne uno.

6 – Come funziona la parità di genere?

Le adesioni al distretto vengono compilate su due diversi elenchi: pari e dispari. Il fondatore viene iscritto nell’elenco dispari, l’altro genere in quello pari.

7 – Chi sono i registrati, i sostenitori e i simpatizzanti?

Il registrato è  colui che aderisce a un distretto, il suo compito è votare le liste presentate dal presidente, legarsi a 10 sostenitori, e studiare e proporre progetti per raggiungere nuove frontiere. Il sostenitore collabora con il registrato e il suo compito è legarsi a 10 simpatizzanti per informarli della line politica. Il simpatizzante è colui che condivide il programma di Strada14.it.

8- Perché si possono registrare anche gli adolescenti?

E’ dettata dall’esigenza di formare in loro una coscienza civile e di prepararli adeguatamente perché possano, una volta compiuti i sedici anni, candidarsi a ricoprire le cariche interne previste dai protocolli.

9 – A cosa serve il punto di ritrovo?

E’ il luogo dove si incontrano registrati, sostenitori e simpatizzanti per scambiarsi opinioni e formulare programmi e proposte. I registrati sono tenuti a condividere le loro conoscenze per creare un clima di fratellanza e collaborazione e a fornire consigli e suggerimenti. Nel punto di ritrovo tutti sono benvenuti, anche chi appartiene ad un altro distretto.

10 – Come si ripartiscono le quote sociali?

Tutti gli eleggibili sono tenuti a versare mensilmente una quota per far fronte alle spese organizzative. La quota viene così ripartita:
• 1/3 alla Commissione locale
• 1/3 alla Commissione Nazionale
• 1/3 alla Direzione Nazionale
Finché gli organi nazionali non sono operativi le quote rimangono nelle disponibilità della Commissione lo-cale. Le quote degli eleggibili che ricoprono cariche politiche sono maggiorate, quelle degli eleggibili nell’ambito del distretto, rimangono al distretto.

11 – Quale metodo utilizza Strada14.it per diffondere il movimento?

Strada14.it conta su registrati e sostenitori per la diffusione di volantini che racchiudono le idee e i programmi del movimento. Ognuno di loro deve scaricare dal sito una decina di testi che poi provvederà a:
• distribuire ad amici, conoscenti e colleghi
• collocare negli ingressi dei condomini con parcheggi privati
• distribuire ad aziende dotate di parco macchine perché i dipendenti possano a loro volta volantinare: perché se cresce l’azienda migliora anche la sicurezza dei dipendenti.Se nella zona CAP è già presente un distretto inserire, a mano sul volantino, il punto di ritrovo.

12 – Come si costituisce una Commissione Comunale?

I Presidenti dei distretti di uno stesso comune scelgono tra loro un Presidente Onorario che redige il proto-collo della Commissione e provvede a indire elezioni in tutti i distretti per nominare il Presidente della Commissione. La carica viene assegnata a chi ha ricevuto il maggior numero di consensi, il secondo/a classificato diviene segretario politico e il terzo/a tesoriere.

13 – Come si costituisce una Commissione Provinciale?

I Presidenti dei distretti della provincia scelgono tra loro un Presidente Onorario che redige il protocollo della Commissione e provvede a indire elezioni in tutti i distretti per nominare il Presidente della Commissione. La carica viene assegnata a chi ha ricevuto il maggior numero di consensi, il secondo/a classificato diviene segretario politico e il terzo/a tesoriere.

14 – Come si costituisce la Commissione Regionale?

I Presidenti dei distretti della regione scelgono tra loro un Presidente Onorario che redige il protocollo re-gionale per assumere le cariche nazionali. Indice elezioni nei distretti della regione per nominare il Presidente della Commissione. La carica viene assegnata a chi ha ricevuto il maggior numero di consensi, il secondo/a classificato diviene segretario politico e il terzo/a tesoriere, mentre gli altri membri della Commissione sono tutti i consiglieri provinciali eletti.

15 – Come si costituiscono la Commissione e la Direzione Nazionale?

Per la loro costituzione è necessario che venga creato un discreto numero di distretti. Fino ad allora, questi due organi vengono sostituiti dal Comitato Promotore che, sentiti i Presidenti dei distretti, emana le norme per la costituzione della Commissione e della Direzione Nazionale.

16 – Chi si deve registrare alla sede nazionale?

Solo i Presidenti Onorari dei distretti e i Presidenti effettivi.

17 – Qual è il progetto di Strada14.it?

Farsi conoscere dai cittadini e dare loro la possibilità di fare esperienza politica nei consigli comunali. In considerazione del fatto che Strada14.it presenta un programma che coinvolge gli interessi nazionali, è suo obiettivo diffondere il più possibile le sue proposte politiche ed economiche, con la certezza che, se venissero attuate, avrebbero un notevole impatto sulla vita dei cittadini.

30/01/2016